PRIMOGENITO

OminoUovo - 21 gennaio 2015

Ci hai fatto passare notti insonni e tutt’ora ti fai capire benissimo e di prima mattina vuoi venire a dormire nel lettone. Ma COME ME, ti piace dormire a “cucchiaio”, piegato, in quella posizione fetale che ancora ricordi, con la tua schiena appoggiata a me e le mie braccia che ti avvolgono.

Non sei mai stato un gran mangione, o meglio, vai a periodi. Se sei tranquillo mangi e finisci tutto. Se qualcosa ti ha stressato o se non stai benissimo è un’impresa farti mangiare. Ma COME ME, adori la frutta.

Quando usciamo e ti porto lungo i marciapiedi sembri quasi annoiato, ma i tuoi occhi si illuminano appena vediamo un parco. Inizi ad emettere versetti di euforia cercando di allungarti col collo come se in questo modo arrivassi prima. Osservi, guardi, ascolti, tocchi. E COME ME, non ci fai tanto caso se poi ti sporchi. E’ questo il bello no?

Abbiamo perso delle amicizie dopo il tuo arrivo perchè per alcune persone passare del tempo tra amici è bello, MA SENZA di TE è meglio. E non giudico chi preferisce stare per conto proprio, stare senza. Ognuno è libero di vivere come vuole. Semplicemente non voglio più sforzarmi di far capire alle persone che il POCO TEMPO che ho per stare con te lo voglio sfruttare. E va bene uscire, va bene vedersi il weekend, ma tu vieni con me e stai con me. E se per gli altri è un problema, se per gli altri è un’esagerazione, saluto e vado avanti.  Non pretendo che la gente ti ami, ti cerchi e giochi con te, ma COME TE, chiedo solo rispetto per il  NOI che si è venuto a creare. 

Ti piace stare in mezzo a noi sul divano, addormentarti mentre Cro guarda la Roma o qualche partita importante, ma COME ME ti stranisci per l’esultanza esagerata a ogni singolo GOAL. Insomma…ha solo messo una palla dentro una rete.

Ancora devi crescere, ma il tuo carattere l’hai fatto già conoscere. Testardo come CRO quando c’è qualcosa che attrae la tua attenzione. La devi prendere a tutti i costi. COME ME, forse un po’ ingenuo. Basta che qualcuno ti sorrida per essere felice anche tu e pensare che sia una persona BUONA. Vedi del buono in tutti e stai bene con tutti. Tranne quelli col cappuccio. Quelli li imbruttisci…e imbruttisci pure l’aspirapolvere.

C’è chi si schifa perchè tocchi tuo fratello. Chi pensa che sia troppo pericoloso farvi vivere insieme. Ma tu COME ME, li ingnori E VAI AVANTI. Loro non possono capire l’attrazione e l’amore che si sta instaurando tra di voi. Non possono vedere la mattina i tuoi occhi che lo cercano e sorridono appena lo vedono e viceversa. La mano che accarezza un musone lungo. Un naso umidiccio che tocca un pancino ciccione.

Impari in fretta, cavolo se lo fai. Ti basta osservare due o tre volte una cosa per provare a ripeterla da solo. A volte mi sento in colpa di non averti ancora insegnato a leggere e a scrivere.

e tu sei COME ME, SHAQUILLE O NEAL: sgraziato, maldestro, ma non fai apposta a rompere le cose,  e non sei contento se non siamo tutti insieme. E ho come l’impressione che Poldino stia seguendo le tue orme…e potrei scrivere esattamente le stesse cose su di lui.

Un PRIMOGENITO acquisito, che crescerà insieme all’altro PRIMOGENITO , quello col sorriso perenne da OMINOUOVO. IMPORTANTI IN EGUAL MODO. 

evviva Poldino, evviva chi ha pensato stessi parlando di lui invece era SHAQUI!

(per chi ancora si chiede MA COL CANE COME FACCIO? un anno fa scrivevo questo, e non fa mai male rileggerlo).

11 comments

    1. Grazie! Non vorrei sembrare mamma degenere che preferisce il cane al figlio eh! Ma che provo esattamente gli stessi sentimenti per entrambi…le cose che ho vissuto quando shaqui era cucciolo in un certo senso le sto RIVIVENDO ora con Poldino! SONO MAMMA PER ENTRAMBI:)

      1. Ma che mamma degenere! Sara contenta mammaShaqui, sapendo che il suo cucciolo di cane è in ottime mani. Ti confesso che pensare i tuoi bimbi insieme mi ha fatto preoccupare, nel senso, può succedere di tutto… Ma come dici tu, da mamma, non c’e nessun pericolo. Tra l’altro è risaputo che i dinos.. Ehm, i cani siano un’ottima compagnia di crescita per i bimbi.
        Ps: hai fatto bene a lasciare per strada certi “amici” 🙂

  1. Mi hai fregato! Quello che mi doveva far capire che non era Poldino era il fatto che guardasse la Roma: un futuro azzurro di pallavolo, una persona fatta per uno sport raffinato non può seguire QUELLA squadretta 😀
    E mentre mi perdevo nel mio fraintendimento (sei stata come sempre molto brava a scrivere) ho pensato che in effetti quando ci sono dei bambini si possono perdere alcuni contatti, di solito con le coppie senza figli. Non tutte, solo quelle che non si rendono conto che avere un figlio non è come avere l’ebola ma bisogna anche cambiare qualcosina. E non esiste un “aperitivo verso le 21?” . Quelli proprio ottusi si ostinano a dire “Eh, da quando hai figli frequenti solo coppie che ne hanno”. Per forza, abbiamo le stesse necessità: ristoranti dove entri il passeggino, cena ad orari studiati, ecc.
    Eh, come cambia la vita.
    Ma tanto non stavi parlando di questo quindi smetto di essere fuori tema 😀

    1. Ahajaja e invece si, stavo parlando ANCHE DI QUELLO!! Il senso del post era proprio notare che le stesse cose che succedono a chi ha un cane poi succedono anche quando arriva il figlio. Non c’è differnza o almeno il NON LA NOTO. Quindi gli amici de “CI VEDIAMO PER UN APERITIVO ALLE 21” esistono ovunque??? Non li capirò mai!

    1. Ciao! Grazie per essere passata!
      Abbiamo perso amicizie per il cane…per il bimbo ancora no, ma con alcune persone anche una semplice questione di ORARI ANTICIPATI metteva a dura prova il legame di amicizia

Leave a comment