COSÌ SIMILI, COSÌ DIVERSI

La Cri - 24 febbraio 2017

  Fratello e sorella, biondi e con occhi azzurri. Entrambi Poldini, entrambi bambini. Entrambi amanti di avventure, entrambi amanti di cani, gatti, dragoni volanti e Shaqui. Due bimbi all’apparenza simili ma di fondo completamente diversi. Lui, un po’ più piccolo della sua età anagrafica. In tutti i sensi. Sia fisicamente che come “tappe evolutive”. Che poi, queste tappe servono solo a mettere ansia, a tracciare una …

Continue reading

LA MIA ISOLA CHE NON C’È

La Cri - 17 febbraio 2017

Carnevale. Una festa per la quale ho sempre avuto sentimenti ambivalenti. Non ho mai ben capito quando inizia e quando finisce. Mi affido alla presenza dei coriandoli sui marciapiedi. Mi piace l’idea dei costumi, ma non tanto quella dei carri e delle “carnevalate”. Ricordo che da piccola mi sono travestita da orso, da Zorro, da cucciolo di Dalmata, da fatina, da Zorro, da orso. L’ho …

Continue reading

IL BARBA – MIO NONNO VIAGGIATORE, MA NON CHIAMATELO NONNO

La Cri - 7 febbraio 2017

Capostipite di una famiglia particolare, caratteristica, a volte grottesca. Fiorentino come pochi, padre di sette figli, di cui sei maschi. Ventitre nipoti, la metà dei quali (tutti non poteva) portava con sé a dormire nei rifugi di montagna. Nessuno lo ha mai chiamato NONNO. Non voleva. É IL BARBA. E quando cercavo di spiegare ai miei amici che avevo un NONNO che si faceva chiamare BARBA e …

Continue reading

MY SECRET PLACE

La Cri - 24 gennaio 2017

Sono su al nord. Ho una settimana di “missioni” burocratiche, appuntamenti, colloqui, avanscoperte e impegni. Ho anche la febbre ed entrambi i poldini ammalati. Una con la bronchite, l’altro con l’ennesima influenza di non so quale miliardesimo ceppo. Ho un areosol che sta facendo straordinari e presto chiamerà i sindacati. Ho i nonni rock,  pronti a darmi una mano, che stando seguendo le nostre orme imboccando …

Continue reading

COME COMBATTERE “LO SCAMBISMO”

La Cri - 17 gennaio 2017

Che io stia passando un roccambolesco stato confusionale l’ho scritto nel post predente, ma che io viva da sempre in stato confusionale (tilt più, tilt meno) è un dato di fatto. Programmo spesso e volentieri eh, anzi, forse troppo. Il bello è che poi non seguo alcun programma. Vado nel panico da istinto e faccio quello che quest’ultimo mi dice. Scendere a Roma per inseguire …

Continue reading